Con “Sapori Asolani” Asolo capitale del buon vivere

300
Italy, Asolo

Mauro Migliorini (sindaco di Asolo): “Asolo, città del vino, città dell’olio e soprattutto cittaslow e del buon vivere è un gioiello non solo storico-architettonico ma anche dal notevole patrimonio enogastronomico. Ecco perché diventa importante tutelare la biodiversità e i prodotti locali che vanno dai vini come Asolo DOCG, il rosso Montello DOCG, la DOC Recantina vitigno autoctono, ai salumi e ai formaggi fino alla DOP Asolo dell’olio extravergine d’oliva della Pedemontana del Grappa. Dopo il concorso l’extravergine olio di Asolo (giunto alla 13 edizione), il concorso Asolo Città Slow per la tutela dell’ambiente e la recente nomina della commissione DeCo prende il via la seconda edizione di Sapori Asolani dedicata proprio al vino, all’olio e alle eccellenze del nostro territorio”.

Giordano Vendrasco (Presidente Gruppo Spontaneo di Villa d’Asolo): L’iniziativa angolo dei Sapori Asolani, che come Gruppo Spontaneo di Villa d’Asolo abbiamo voluto assieme all’Amministrazione comunale, si è rivelata una scelta vincente visto il grande interesse da parte del pubblico e il crescente numero di cantine e produttori di olio che anche quest’anno hanno rinnovato la loro partecipazione. Ci ha fatto piacere constatare che aspettavano il nostro invito ad aderire alla manifestazione dimostrando apprezzamento per il lavoro che stiamo svolgendo. Sapori Asolani si è rivelata un’importante occasione per promuovere e dare visibilità ai loro prodotti e noi come organizzatori ci crediamo molto tanto che quest’anno abbiamo voluto ampliare lo spazio dedicato all’evento”

Rosy Silvestrini (assessore alle attività produttive): “Sapori Asolani a Villa d’Asolo in Festa si propone come strumento di promozione e divulgazione di quelle produzioni locali che esprimono un forte legame con il nostro territorio. Dobbiamo far conoscere e tutelare tutta la nostra offerta enogastronomica e al tempo stesso far emergere il lavoro di tante aziende che si spendono per garantirne la qualità. Trasmettere la cultura del buon cibo e del buon vivere diventa un’importante fattore di attrazione turistica. Un grazie doveroso al lavoro del Gruppo Spontaneo di Villa d’Asolo, alle tante aziende che hanno aderito all’iniziativa, alla preziosa collaborazione con il Consorzio Vini Asolo Montello, la coop. Tapa Olearia e il comitato del concorso l’extravergine olio di Asolo.

Programma

Dal 7 al 16 settembre due weekend di festeggiamenti con la 31° edizione di Villa d’Asolo in Festa che ospiterà, dopo il successo dello scorso anno, la seconda edizione di Sapori Asolani evento dedicato al vino, all’olio e ai prodotti enogastronomici dell’asolano.

Evento che nasce nel 2017 per promuovere e valorizzare le eccellenze enogastronomiche e i suoi produttori, organizzato dal Gruppo Spontaneo di Villa d’Asolo in sinergia e con il sostegno dell’amministrazione comunale.

Domenica 9 settembre alle 19.30 inaugurazione “Angolo dei Sapori Asolani” e premiazioni “13° Concorso l’extravergine olio di Asolo”, concorso organizzato dal Comitato San Martino, Pro Loco Asolo e Tapa Olearia.

Saranno presenti i vincitori: 1. Callegari Michele 2. Scandiuzzi Luigino 3. Vettoretti Ottorino

Sabato 15 settembre alle ore 19.30 presso la Baita degli Alpini a Villa d’Asolo si svolgerà la serata sul tema “Il nostro olio come scegliere l’olio giusto per la salute e per la tavola” Relatori: dott. Giovanni Alberton e dott. Moreno Signor.

Dimostrazione pratica con assaggio a ingresso libero

I visitatori saranno accolti in un ambiente completamente rinnovato che ospiterà una ventina di produttori fra cantine, produttori di olio e aziende agricole locali, alla scoperta di una selezione pregiata di vini e olio. Sarà proposto, oltre al menù abituale, anche il tagliere Sapori Asolani. Un progetto reso possibile grazie alla rinnovata collaborazione con il Consorzio Vini Asolo Montello e la coop. Tapa Olearia

 

Condividi