Arriva OLIO, l’app per la condivisione del cibo che combatte lo spreco

285

Abbiamo letto un interessante articolo di Lucia Lorenzini pubblicato da “The Food Makers” che parla di “Olio”, una app per la condivisione del cibo che combatte lo spreco. Ad idearla è stata una startup britannica. L’app consente di elencare e pubblicare foto di prodotti alimentari che non vengono utilizzati, in modo da condividerli con altre persone nello stesso quartiere. L’obiettivo è ridurre drasticamente il cibo che altrimenti finirebbe nel cestino della spazzatura. Come funziona? Nell’articolo la giornalista scrive che “le aziende pagano una commissione e in cambio Olio invia i suoi migliaia di volontari, che sono stati controllati e addestrati all’igiene alimentare, ad andare nei loro negozi o punti vendita e a raccogliere gli alimenti indesiderati. I volontari quindi fotografano e elencano gli oggetti nella app e si offrono come punti di raccolta locali. La maggior parte degli articoli sono disponibili per essere distribuiti in poche ore, e i volontari possono conservare fino al 10% del cibo che raccolgono. Olio sta anche esplorando la possibilità di passare a un modello premium, in cui gli utenti più attivi della piattaforma pagano un abbonamento che consente loro l’accesso a funzionalità aggiuntive”. L’idea nasce da un approccio di tipo bottom-up, basato sulla comunità e guidato dal comportamento individuale. Voi che ne pensate? Vi convince? 

Condividi