A Gian Maria Varanini il premio Città di Montalcino 2016

988

montalcinoAnche quest’anno, seguendo una tradizione ormai consolidata, Montalcino diviene, durante il primo fine settimana di settembre, punto di riferimento per quanto siano interessati alla civiltà contadina. Nei giorni di sabato 3 e domenica 4 settembre avrà infatti luogo un doppio appuntamento: da un lato, alcuni tra i maggiori studiosi che si occupano di storia agraria si ritroveranno nella cittadina valdorciana insieme con giovani studenti per una riflessione sulle tematiche legate a vario titolo alla storia agraria; dall’altro, domenica alle ore 17.30 sotto le Logge di piazza del Popolo, verrà assegnato il tradizionale premio Città di Montalcino – giunto alla  XVII edizione – annualmente conferito a personalità che si siano distinte nella loro attività professionale quali promotori della civiltà contadina. Il tutto avviene grazie a una stretta collaborazione tra l’Amministrazione Comunale e il Centro di studi per la storia delle campagne e del lavoro contadino, una realtà che si è guadagnata, nel corso degli anni, l’apprezzamento della storiografia italiana ed europea, divenendo un interlocutore di primo piano nel quadro degli studi per la storia dell’agricoltura e della civiltà rurale. Nato per l’iniziativa di cinque noti storici italiani, Massimo Montanari (presidente), Alfio Cortonesi, Danilo Gasparini, Gabriella Piccinni e Giuliano Pinto, il centro ha organizzato per quest’anno un Seminario di studi dal taglio storiografico che proporrà una riflessione su quanto compiuto nel corso di questi ultimi due decenni dagli studi di storia agraria. I relatori si misureranno nei più diversi campi di indagine: curtes, monasteri, beni comuni, specifiche tecniche culturali e, ancora, il rapporto tra città e campagne, tra agricoltura e alimentazione ma, anche, tra storia e archeologia, saranno tutti temi di indagine sviluppati nel corso di tre sedute presso il Palazzo del Comune storico, a partire dalla mattina di sabato 3, con inizio previsto alle 10.30, per poi proseguire nel pomeriggio dello stesso giorno e concludersi nella mattinata di domenica 4. Gran finale domenica con la consegna del premio a Gian Maria Varanini, uno degli studiosi del medioevo più attivi e versatili che aprirà anche i lavori del Seminario, e, per la parte artistica, a Simone Cristicchi, cantautore e non solo, artista poliedrico impegnato su più fronti.

Per il programma completo del seminario e ulteriori informazioni: www.centrostudimontalcino.it

Condividi